venerdì 29 giugno 2018

per il giorno del mio compleanno

Le cicale e le rondini, il cielo azzurro,
la menta selvatica e l’oleandro
per il giorno del mio compleanno
il mare sale sullo sfondo e cerca
di afferrare le nuvole, il vento
di maestrale si insinua nel
ricordo, tutti gli istanti cadono
nell’unico momento dove
il tempo è solo un luogo
dove siamo già stati e
le onde ripetono ancora
il nostro nome.
E.P.

martedì 8 maggio 2018

Maggio poetico

Un mese di maggio ricco di incontri!
Fatevi vedere!

  • mercoledì 9/5 alle 18.30 sarò ospite alla Libreria delle Donne di Milano - via Pietro Calvi 29 - per il secondo incontro del Festival Donne in Poesia organizzato da Maria Pia Quintavalla e Luciana Tavernini
  • venerdì 11/5 alle 18 sarò ospite dell'Associazione Apriti cielo - Via Spallanzani 16 Milano - per parlare del mio quarto libro di poesie "Scrivere il vento" - Atì editore 2016
  • sabato 12/5 dalle 10 alle 16 sarò ospite della Libreria Il Trittico di Milano - Via San Vittore 3 - per chiacchierare con i clienti e presentare il mio nuovo romanzo "In giornate identiche a nuvole" Atì editore 2017
  • domenica 13/5 dalle 11 “Donne di Fiori” a Villa dei Tasso – La Celadina in piazza Alpi Orobiche 4, Bergamo “Intrecci tra Creatività Femminile e Universo floreale”
  • giovedì 24/5 alle 19.30 sarò alla Casa della Poesia di Milano - Via Formentini 10 - alla serata della serie "Incontri" organizzata da Tomaso Kemeny, con i poeti Vivian Lamarque e Tiziano Rossi

Elena Petrassi

giovedì 29 marzo 2018

In un angolo con un libro


“In omnibus requiem quaesiviet nusquam inveni nisi in angulo cum libro

(Ho cercato pace ovunque, senza trovarla mai tranne che in un angolo con un libro) 

Tommaso da Kempis

giovedì 22 marzo 2018

In primavera è pericoloso il mondo

Un poeta non deve in primavera
passare da solo per i parchi.

Sotto i rami si abbracciano le coppie
e l’erba è umida.

Non deve attraversare
da solo i parchi in primavera.

Ci sono nuvole lanceolate, voli, resti
di amore usato già in terra, e i lillà,
i lillà così dolci, come feriscono.

In primavera è pericoloso il mondo.

Juan Cobos Wilkins

Biografia impura

Un poeta no debe en primavera

cruzar solo la tarde de los parques.

Bajo las ramas se abrazan las parejas
y la yerba humedece.

No debe pasear
en primavera solo por los parques.

Hay nubes lanceoladas, vuelos, restos
de amor usado ya en la tierra, y las lilas,
tan suaves las lilas, cómo hieren.

En primavera es peligroso el mundo.

mercoledì 21 febbraio 2018

La poesia è il modo in cui per te la luce o il buio si rifrangono

Che funzione abbia la poesia davvero non lo so. 
È semplicemente, per così dire, il modo in cui per te la luce o il buio si rifrangono.

Iosif Brodskij
Conversazioni
traduzione di Matteo Campagnoli
Adelphi 2015



sabato 20 gennaio 2018

La casa azzurra non ha voce

Casa azzurra

La casa azzurra ha balconi azzurri,
porte azzurre, tetto azzurro.
La casa azzurra imita il cielo,
è un cubo azzurro nel sentiero.
La casa azzurra non ha voce,
le persiane sono chiuse.

Io sto al bordo del sentiero.
Il cielo si fa più limpido.
Tutte le nuvole spariscono.
La casa azzurra non c’è più.


Danilo Bramati
Dietro ogni silenzio
Atì editore 2017

venerdì 19 gennaio 2018

e lo scrivere procede da questa lunga meraviglia

Come fosse l’ultima

Scrivo ogni poesia
come fosse l’ultima.

Siedo a un caffè,
guardo le foglie che galleggiano,
guardo le case lì davanti,
apro il taccuino, mi dico: è l’ultima,
questa è l’ultima poesia.

Ogni volta è così,
ogni volta mi domando:
e dopo sarà il silenzio?

Ma poi la voce ricomincia
e lo scrivere procede
da questa lunga meraviglia
che anche per oggi qualcosa è scritto,
come ogni giorno mi stupisco
se spunta un germoglio nuovo
tra i ciuffi dei gelsomini.


Danilo Bramati
Dietro ogni silenzio
Atì editore 2017